BREVE

SISMA L'AQUILA:25MILA EURO PERCEPITI ILLEGALMENTE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

493

 

 

L'AQUILA. Ha percepito oltre 25 mila euro di contributo di autonoma sistemazione nonostante non fosse più residente all'Aquila dal 2006: protagonista della vicenda una donna moldava di 50 anni, L.Z., denunciata dalla Squadra Mobile dell'Aquila per indebita percezione di erogazioni ai danni dello Stato. Secondo gli investigatori la donna, alla fine del 2009, aveva presentato l'istanza per ottenere il contributo di autonoma sistemazione - che spetta alle persone la cui abitazione principale sia situata nei Comuni del cratere e sia stata distrutta in tutto o in parte dal sisma - per il proprio nucleo familiare, composto da lei e dalle due figlie, dichiarando di essere residente stabilmente all'Aquila e di essere ospitata temporaneamente presso parenti a Roma. Dagli accertamenti effettuati, invece, è risultato che la moldava, pur avendo mantenuto la residenza anagrafica nel capoluogo abruzzese, viveva stabilmente ad Anzio già dal 2006, lavorando in provincia di Roma.