BREVE

BOCCONI AVVELENATI, DENUNCIATO UN CACCIATORE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

797

 

COMUNE. ARSITA. A dicembre scorso dopo alcune segnalazione, il personale del Comando Stazione Forestale di Arsita (Te), insieme al Nucleo Cinofilo Antiveleno del corpo Forestale di Assergi (Aq), hanno rinvenuto diversi bocconi avvelenati nel Comune di Castiglione Messer Raimondo. Dalle prime indagini svolte, sono emersi indizi a carico di un cacciatore quarantenne. Successivamente l’uomo è stato trovato in possesso di sostanze che, sottoposte all’esame dell’I.Z.S. “G. Caporale” di Teramo, sono risultate compatibili con il principio attivo utilizzato per il confezionamento delle esche avvelenate. Si è proceduto, pertanto, al deferimento del cacciatore all’Autorità Giudiziaria. Il dilagante fenomeno dell’uso di bocconi avvelenati, costituisce un fenomeno di grave allarme sociale che rappresenta una minaccia per la fauna, selvatica e da affezione, ed arreca un grave danno all’ambiente, sia attraverso la catena alimentare, sia attraverso la contaminazione di acque superficiali e sotterranee.