SICUREZZA

DROGA: SOSPESA ATTIVITA' PIZZERIA PESCARA PER UN MESE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1561

CRONACA. PESCARA. A seguito di un controllo antidroga in una pizzeria di via Tirino, a Pescara, eseguito a meta' gennaio dai carabinieri della compagnia di Penne, con l'arresto del pizzaiolo, il questore Paolo Passamonti, ha disposto la sospensione dell'attivita' di somministrazione di alimenti e bevande per un periodo di 30 giorni. L'esercizio commerciale, per i carabinieri che si sono occupati dell'operazione antidroga, era diventato luogo di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e in particolare di cocaina. I militari dell'Arma, oltre a cogliere in flagranza il gestore mentre si occupava di una cessione di dosi a un tossicodipendente, hanno rinvenuto all'interno della pizzeria oltre 40 grammi di sostanza stupefacente. Annunciando la decisione del questore, sollecitata dai carabinieri dopo l'arresto, la polizia sottolinea che la squadra polizia amministrativa ha elevato nell'ultimo mese sanzioni per un totale di 24.000 euro per violazioni che riguardano la somministrazione di alcool dopo le 3 nei fine settimana. Le sanzioni hanno riguardato esercizi pubblici sui quali si e' concentrata l'attenzione della polizia in quanto sono spesso ritrovo, specie nelle ore serali e notturne, di persone pregiudicate e con precedenti di polizia.