BREVE

CANNABIS PER USO TERAPEUTICO E NON DROGA, GIP SULMONA ASSOLVE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1843

 

INTRODACQUA.  Soffriva di forti mal di testa curabili solo con l'uso della marijuana. Ma i carabinieri quando lo hanno fermato trovandogli in tasca 11 grammi di "erba", non gli hanno creduto tanto che l'hanno arrestato. Oggi il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sulmona ha accolto, invece, la richiesta di archiviazione nei confronti di Gianni Adriano Monaco, 36 anni di Introdacqua, prosciogliendolo dalle accuse già in fase di istruttoria.

A convincere il pubblico ministero Stefano Iafolla e il Gip Ciro Marsella, è stata la documentazione presentata dal difensore dell'arrestato, l'avvocato Stefano Michelangelo, il quale, subito dopo l'arresto del suo assistito, aveva chiesto e ottenuto da un medico specializzato l'accesso di Monaco ad una terapia farmaceutica a base di galenici di marijuana. I magistrati, insomma, hanno riconosciuto che l'uso di sostanze stupefacenti da parte di Monaco è dovuto non a una dipendenza ludica, ma a motivi sanitari. Di qui la richiesta e l'avvenuta archiviazione del caso.