BREVE

COSTRUZIONI, FILCA CISL: «12 MILA ADDETTI SENZA GARANZIE SALARIALI»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

516



CHIETI. Si sono riuniti in un'unica assemblea interprovinciale, dal tema “Diciamo la nostra”, lo scorso 12 dicembre, i sindacati della Filca Cisl di Chieti e di Pescara. Le due strutture territoriali, per la prima volta insieme, hanno chiamato a raccolta i propri delegati, in rappresentanza di oltre 4.000 associati, per illustrare il lavoro svolto nel corso del 2014 e tracciare le linee da seguire per il prossimo anno. Il segretario Generale Filca-Cisl di Chieti Gianfranco Reale e il segretario Generale Filca-Cisl Abruzzo Molise Lucio Girinelli hanno spiegato: «abbiamo trattato numerosi argomenti, a cominciare dai problemi delle due province, connessi al calo dell’occupazione ed alla diminuzione delle aziende attive (ben oltre 12.000 addetti, a livello regionale, negli ultimi 5 anni, sono ormai senza nessuna garanzia salariale). E' molto grave - spiega Reale - che molte amministrazioni comunali della provincia di Chieti siano latitanti per un confronto con le forze sindacali volto a definire un “Patto sociale” utile per mettere in campo le sinergie necessarie per una partecipazione responsabile alla vita sociale. E' fondamentale - continua Reale - proseguire in tutti quei progetti sviluppati in questo ultimo anno, come il “Fondo Casa”, autentica risorsa per quelle famiglie che desiderano migliorare la propria abitazione attraverso un contributo delle Amministrazioni comunali. E’ necessario il recupero della “Concertazione”, quale unico strumento valido per condividere, responsabilmente, le importanti scelte che si stanno adottando». La Filca ritiene, inoltre, prioritario consolidare e rafforzare il ruolo del livello regionale, verso il quale dirottare gradualmente e con modalità stabilite dal CCNL, lo sviluppo della Contrattazione Integrativa e la riforma degli Enti Bilaterali.