BREVE

VENICE CUP KUMITE, BRILLA LA PESCARESE BROGNERI

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

682

 

SPORT. PESCARA. Sara Brogneri brilla nella prestigiosa Venice cup, la pescarese fresca vincitrice dei campionati italiani cadetti, esordisce in una competizione ufficiale con la maglia azzurra della nazionale giovanile. La Brogneri per niente emozionata festeggia la convocazione vincendo ben due medaglie, l'oro a squadre e l'argento nel kumite individuale fino a 59 kg juniores. Nella prova a squadre la squadra azzurra si è imposta sulle danesi, mentre nell'individuale Sara ha dovuto superare ben 4 incontri preliminari per garantirsi l'accesso alla finalissima. Tutti incontri vinti senza rischiare niente utilizzando soprattutto i kizami (pugni al volto controllati, requisito essenziale per avere il punto) I pugni della Brogneri, rapidi e precisi, hanno sorpreso le guardie delle avversarie inermi di fronte alla veemenza e alla precisione chirurgica della pescarese. In finale si è trovata di fronte la francese Lea Avazeri, la campionessa mondiale in carica che ha vinto meritatamente l'oro. «Sono contenta per l'esordio in maglia azzurra e per le medaglie vinte, ringrazio la nazionale di avermi dato un' opportunità così importante, combattere con lo scudetto dell'italia sul karategi da un emozione particolare». Buon sangue non mente, la sorella Cinzia ha vinto tra le esordienti la medaglia di bronzo salendo anche lei sul podio per la soddisfazione di papà Roberto maestro del CIPS Pescara. Prossimo appuntamento di Sara saranno gli italiani juniores in cui la diciassettenne pescarese affronterà avversarie più grandi, fino a 20 anni di età, sicuramente non sarà intimorita e darà il 100% per confermare le ultime esaltanti prestazioni.