BREVE

CANE CON COLLARE ELETTRICO A TERAMO, DENUNCIATO PADRONE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

687

 

TERAMO. Le guardie zoofile dell'Oipa di Teramo hanno sequestrato un collare elettrico su un setter inglese. L'esemplare, una femmina denutrita e con problemi di salute, vagava per la città insieme ad un altro cane della stessa razza, ferito ad una zampa. Entrambi gli animali avevano il microchip e le guardie sono riuscite a rintracciare il proprietario che è stato denunciato per maltrattamento di animali. Il sequestro del collare è stato convalidato dal pm Luca Sciarretta, che ha modificato il capo d'imputazione passando dal maltrattamento all'articolo 27 del codice penale che punisce, oltre all'abbandono, «chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze».

 L'utilizzo di questi collari, ricorda l'associazione Oipa, è da considerarsi un maltrattamento (come stabilito da una sentenza del 2013 della Corte di Cassazione) e sembra essere una prassi diffusa soprattutto tra i cacciatori per addestrare gli animali.