BREVE

BOTTE DURANTE IL FURTO IN UN NEGOZIO CINESE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1284

 

PESCARA. Un marocchino diciannovenne e una ventiduenne di Pescara sono stati arrestati a Pescara dal personale del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo per rapina impropria e lesioni in concorso. L'arresto e' avvenuto a seguito di un furto, con aggressione, in un negozio cinese che si trova in corso Vittorio Emanuele. I primi ad intervenire sono stati un assistente della polizia libero dal servizio e un dipendente dell'attivita' che hanno fermato i presunti autori e poi hanno lanciato l'allarme al 113. I due giovani avrebbero rubato un paio di leggins e, una volta scoperti dalla proprietaria che voleva essere pagata, il marocchino l'ha spintonata violentemente facendola urtare con la schiena contro il bancone. A difesa della donna sono arrivati alcuni familiari presenti nel negozio e uno di loro e' stato preso a pugni e calci e afferrato al collo dal marocchino. Lo testimoniano le immagini del sistema di videosorveglianza interno al negozio. Il cinese aggredito e' stato medicato in ospedale (prognosi 15 giorni).