BREVE

AL VIA L'OTTAVA EDIZIONE DI "TRATTURO MAGNO"

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

895



CULTURA. ABRUZZO. I tratturi e la civiltà della transumanza sono candidati a diventare patrimonio dell'Unesco per iniziativa di diversi Gal italiani ed europei nell'ambito di un progetto di cooperazione transnazionale.
La notizia è emersa, ieri mattina, a Pescara, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell'ottava edizione della manifestazione "Tratturo Magno". Evento che consentirà di ripercorrere l'antico tracciato di 244 chilometri del più importante dei cinque tratturi regi che solcano le regioni Abruzzo, Molise e Puglia.
L'avvio del cammino è previsto a L'Aquila lunedì 29, alle 8.45, dal piazzale della Basilica di Collemaggio, In serata, a Civitaretenga, si terrà la notte della transumanza. L'arrivo è in programma a Foggia mercoledì 8 ottobre dopo ben nove tappe. In ogni paese attraversato dal tratturo, i transumanti di Tracturo 3000, in molti tratti accompagnati da pastori e dalle loro greggi, incontreranno le Istituzioni e le associazioni locali, le imprese e il mondo della scuola. Infine, il 4 e 5 ottobre, avrà luogo la prima edizione di #TratturiAperti che, oltre a momenti di accompagnamento e di festa ai transumanti a Lanciano, Vasto e Petacciato, vedrà la realizzazione di eventi a Castiglioone a Causauria, presso l'Abbazia di San Clemente, passeggiate e visite guidate a Tocco da Casauria, Bolognano, Torre de' Passeri, Castiglione a Casauria, Abbateggio e Roccamorice. A Nocciano (al castello) ci sarà una mostra documentaria mentre altri eventi saranno ospitati a Forca di Penne, Corvara e Pietranico. Domenica 5, da Rosciano a Chieti, si terrà la seconda edizione di Transvmanzia, Transdannunziana degli Abruzzi, una passeggiata di 9 chilometri aperta a tutti.