BREVE

PREMIO PENNE: NARRATIVA A VANZINA CON 'GIGANTE SFREGIATO'

Battuti altri due finalisti Ottavia Monicelli e Lina Wuertmuller

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

468

 

 

 PESCARA.  Enrico Vanzina con il libro "Il Gigante sfregiato" (Netwon Compton) è il vincitore della 36esima edizione del Premio internazionale di narrativa "Città di Penne - Mosca". Il regista e scrittore romano, presente alla cerimonia, è stato il più votato dalla giuria popolare, battendo di un soffio gli altri due finalisti del Premio Penne: Ottavia Monicelli con "Guai ai baci" (Sperling&Kupfer) e Lina Wertmüller con "Tutto a posto e niente in ordine" (Mondadori). La cerimonia, che si è conclusa con la lettura di alcune poesie da parte di Ugo Pagliai, si è animata nel chiostro del Palazzo municipale di Penne, dinanzi a un pubblico numeroso (composto soprattutto di studenti) e alla presenza del Vice Presidente del Consiglio regionale, Lucrezio Paolini, dell'On. Gianni Melilla, e del primo cittadino della Città vestina, Rocco D'Alfonso. Dopo la cerimonia, c'è stata la degustazione di prodotti tipici locali.