BREVE

SEDE CORTE D’APPELLO: ANCHE A L’AQUILA CONSIGLIO STRAORDINARIO URGENTE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

612


 L’AQUILA. Una richiesta di una seduta straordinaria del Consiglio comunale, interamente dedicata alla questione relativa alla sede regionale della Corte d’Appello, da convocare con urgenza.
È quanto contenuto in una richiesta formale, depositata stamani dal capogruppo di Prospettiva 2022 Luigi D’Eramo negli Uffici di Presidenza del Consiglio comunale. Il documento è sottoscritto dai consiglieri Guido Quintino Liris (capogruppo Forza Italia), Daniele Ferella (capogruppo “Tutti per L’Aquila), Ettore di Cesare (capogruppo di Appello per L’Aquila), Emanuele Imprudente e Giorgio De Matteis (rispettivamente capogruppo e consigliere L’Aquila Città Aperta), Raffaele Daniele (capogruppo Udc) e Vito Colonna (Prospettiva 2022).
«I sottoscritti consiglieri – si legge nel documento – sono a richiedere la convocazione urgente, ossia entro 5 giorni dal ricevimento della presente, di un Consiglio comunale straordinario, aperto ai parlamentari abruzzesi, al presidente della Regione Abruzzo e al presidente dell’Ordine professionale degli avvocati dell’Aquila. Tale richiesta – proseguono i consiglieri – scaturisce dalla paventata soppressione della sede della Corte d’Appello dell’Abruzzo presso il Tribunale dell’Aquila e, dunque, dall’insorgenza di una latente conflittualità tra le città dell’Aquila e di Pescara. Circostanze, queste, che ci impongono la necessità di affrontare con serietà e determinazione il problema, al fine di evitare i danni e le conseguenze che deriverebbero all’intera regione da una inaccettabile e ormai anacronistica guerra di campanili».