BREVE

TORRE DEL CERRANO, AMBIENTALISTI, ALBERGATORI, BALNEATORI: «RISPETTARE I DIVIETI DI PESCA»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

567


AMBIENTE. ABRUZZO. Uno amplissimo schieramento, formato da19  associazioni ambientaliste, associazioni di categoria e comitati, ha inviato una lettera a tutti gli Enti interessati in difesa dell'Area Marina Protetta "Torre di Cerrano".

Il gruppo chiede che vengano fatte rispettare le normative che prevedono i divieti di pesca e raccolta di organismi nell’area Marina Protetta. A tal proposito ricordano che comunque nell'AMP, trattandosi di habitat protetto, non è consentita in alcun modo la distruzione dei fondali provocata da modalità di cattura di molluschi bivalvi che, come riportato in letteratura scientifica, è causa di alterazione e distruzione dei fondali e delle comunità biocenotiche in stretta correlazione con essi (es. larve di pesci e altri molluschi).

Inoltre si chiede che venga adottato al più presto dal Ministero il "Regolamento di Esecuzione ed Organizzazione" dell'AMP, predisposto ed in attesa di adozione da parte del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, e che siano rispettate e fatte rispettare dagli organismi preposti le disposizioni in esso presenti affinché vengano garantite la protezione e la conservazione della biodiversità e la corretta promozione del nostro territorio incentrata sulla green economy».