BREVE

INCENDIO AL CIRSU. M5S:«INDAGARE SU QUESTA VICENDA OSCURA»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

607

TERAMO. Il 14 notte si è sviluppato nella discarica di Grasciano il secondo incendio a pochi mesi di distanza dal primo avvenuto in data 22 maggio.

«Tutto ciò che concerne il Cirsu,  il Consorzio intercomunale che gestisce tale impianto», scrive il M5s di Teramo, «è da sempre tutt’altro che chiaro. Bloccato nel 2012 il consorzio, nel febbraio 2014  ha riottenuto l’autorizzazione, a prima firma di Franco Gerardini dirigente del Servizio Gestione Rifiuti in  Regione Abruzzo, ad operare,  previo adeguamento dell'impianto. Si ricorda che il Presidente Angelo Di  Matteo,  è indagato per violazioni di normative ambientali nell’impianto del Cirsu. Il Movimento 5 Stelle Teramo chiede a  tutti gli organi competenti, ognuno nel proprio ambito, di indagare e fornire risposte».