BREVE

DUE ABRUZZESI PEDALANO FINO AD OLYMPIA PER IL RISPETTO DELLA TREGUA OLIMPICA

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

826

PESCARA. Sensibilizzare sul rispetto della tregua olimpica, periodo di “cessate il fuoco” che non viene rispettato, nonostante le risoluzioni Onu che impegnano i Paesi aderenti a cercare soluzioni pacifiche dei conflitti durante la celebrazione dei giochi olimpici invernali ed estivi.

 Con questo obiettivo due abruzzesi, Valerio Di Vincenzo, presidente della Fondazione Olos, e Peter Ranalli, ciclo regista, pedaleranno, dal 7 luglio, alla volta di Olympia. L’iniziativa è stata presentata nel pomeriggio, presso il negozio Ruota+ di Pescara.

Seguendo le tracce dell’eroe Milone, il campione più osannato dell'antichità e allievo del celebre Pitagora, i nostri partiranno da Crotone e, pedalando fino a Brindisi, si imbarcheranno per la Grecia. Qui il ciclo-tour proseguirà fino a Olympia, per concludersi nel porto di Igoumenitsa. La motivazione che spinge i due ciclisti abruzzesi ad affrontare un’avventura “on the road” a pedali sulle strade elleniche e dell'antica Magna Grecia è quella di ripristinare una relazione tra gli antichi ideali Olimpici e la modernità. Durante il tragitto da Crotone a Olympia verrà girato il documentario dal titolo “Bike4Truce2014 -  on the road to Olympia”.