BREVE

AL LAVORO NEI CAMPI, MUORE SCHIACCIATO DA UN ULIVO

Il trattore cingolato ha agganciato e sradicato un albero

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1247




CUPELLO. Stava lavorando in un terreno di sua proprietà con un trattore cingolato quando il mezzo ha agganciato il ramo di un ulivo secolare che, sradicato, gli è precipitato addosso.
E' morto così, nei campi di Cupello, in contrada Scosse, un agricoltore di 65 anni, Antonio Greco.
Quando l’enorme pianta gli è finita addosso l’uomo non ha avuto scampo. Come accertato dal medico che ha effettuato la ricognizione cadaverica la morte sarebbe avvenuta per soffocamento.
A ritrovare il 65enne senza vita sono stati i familiari che, non vedendolo rientrare a casa, sono andati a cercarlo. Lì la tragica scoperta e ormai non c’era più nulla da fare.  Sul posto per i rilievi del caso e per ascoltare i parenti sono arrivati i carabinieri. La salma è stata restituita alla famiglia i funerali saranno celebrati oggi.