BREVE

GIOCO D’AZZARDO, AD AVEZZANO SABATO IL CONVEGNO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

739


AVEZZANO. Sabato 21 Giugno dalle ore 18 alle 20, presso il Centro sportivo Pinguino Village, via Massa d'Albe ad Avezzano, si terrà un convegno sulle “Conseguenze del gioco d’azzardo”, promosso dal Centro ELIS in collaborazione con il Rotary Club di Avezzano. In Italia il fenomeno del gioco d’azzardo è in continua crescita e in questi anni sta assumendo dimensioni sempre più rilevanti.
Dai risultati di un’indagine sulla ludopatia condotta dall’Osservatorio Nazionale sulla salute dell’infanzia e dell’adolescenza è emerso che il 20% dei bambini e degli adolescenti italiani tra 10 e 17 anni gioca d’azzardo: 1,2 milioni gli under 18. Il 25% dei piccoli fra 7 e 9 anni ha già usato la paghetta per lotterie e gratta e vinci. E i genitori? In 1 caso su 3 dichiarano di non sapere niente delle abitudini dei propri figli. Nonostante la maggioranza di loro si dica preoccupato del fatto che il gioco patologico possa riguardare i minori.
Interverranno tra gli altri: Paola Binetti, autrice del libro “Quando il gioco non è più un gioco e diventa un affare maledettamente serio”; Adelmo Di Salvatore, Psichiatra e psicoterapeuta, direttore del Servizio Aziendale delle Dipendenze ASL1 Abruzzo, fondatore e facilitatore dei Gruppi AMA multifamigliari per il gioco d'azzardo; Domenico e Nunzia, ex-giocatore dell'Associazione di Auto Mutuo Aiuto EcoA.M.A. Abruzzo. Modera Antonio Affinita, componente dell'osservatorio sul gioco patologico presso AAMS, direttore del Moige - Movimento italiano genitori.