BREVE

VOLONTARIO RUBA CARTA CARBURANTE CRI E FA GASOLIO, ARRESTATO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2028

 

PESCARA.  Un volontario ruba la carta carburante alla Croce Rossa Italiana, per cui presta servizio, e in un distributore riempie cinque taniche di gasolio per un totale di 141 litri, ma viene scoperto dall'associazione ed arrestato dai Carabinieri. Ai domiciliari, a Pescara, è finito un 22enne del posto, con l'accusa di indebito utilizzo di carta di credito e mezzi di pagamento. Il giovane, al momento del pagamento, in una stazione di rifornimento di via Raiale, ha presentato la carta carburante sottratta da un'autovettura di servizio. Con tutta probabilità, dopo aver acquistato il gasolio, avrebbe rimesso la tessera a posto per evitare di essere individuato, ma l'associazione, nel frattempo, a causa di precedenti ammanchi, aveva bloccato la carta. Il tempestivo intervento dei Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Pescara ha consentito di cogliere il giovane in flagranza di reato, con taniche e carta ancora in mano.

Il Comitato Locale CRI di Pescara aveva, però, già provveduto a bloccare la card e grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri si è potuti risalire al colpevole.
Il Commissario dell'Associazione, Matteo Mattioli, ha condannato l'episodio prendendo le distanze dal comportamento del singolo che, oltre ad arrecare un danno economico ha «oscurato il lavoro dei tanti onesti volontari che quotidianamente prestano in maniera del tutto gratuita e disinteressata la propria opera al servizio dei più vulnerabili».