BREVE

ATTI INCENDIARI: SLITTA ANCORA PROCESSO A DI SANTO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

823

 

PESCARA. Slitta di nuovo, per l'assenza del perito, il processo riguardante Roberto Di Santo, il 'bombarolo', 58anni di Roccamontepiano (Chieti), arrestato a gennaio 2013 a Rosciano (Pescara) dopo dieci giorni di latitanza, con l'accusa di vari atti incendiari a Pescara e a Chieti. La prossima udienza e' stata fissata al 19 maggio. In quell'occasione si terra' la discussione dei risultati della perizia disposta dal Tribunale collegiale di Pescara per accertare la capacita' di intendere e volere di Di Santo al momento dei fatti che gli vengono contestati. Nello specifico Di Santo, e' accusato di aver piazzato un ordigno incendiario a Cepagatti (Pescara), di aver dato fuoco alla macchina della sorella davanti al Tribunale di Chieti e di aver appiccato un incendio in una ex casa famiglia, sempre nel chietino.