BREVE

PESCARA, RIVIERA INTITOLATA AD ALMIRANTE. ACERBO: «INOPPORTUNO»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

760

CRONACA. PESCARA. «La proposta di intitolare un tratto di riviera sud a Giorgio Almirante è assolutamente irricevibile per qualsiasi democratico e antifascista».
Così commenta l’iniziativa il consigliere comunale di Rifondazione, Maurizio Acerbo.
«Almirante è stato direttamente coinvolto nelle pagine più atroci del fascismo e persino a Roma l'allora sindaco Alemanno dovette rinunciare al suo proposito dopo le proteste della comunità ebraica. Ricordo a Foschi che il sindaco e la giunta si sono impegnati in conferenza dei capigruppo a non portare avanti atti non condivisi anche dai gruppi di opposizione visto che dal 13 marzo non hanno più la maggioranza. Una decisione del genere dovrebbe essere condivisa e - mi dispiace per Foschi - non può assolutamente esserlo da parte di chi si riconosce nei valori della Costituzione repubblicana. Ci sarebbe molto da discutere sull’opportunità di intitolare una strada a una figura controversa come Giorgio Almirante e il confronto storico, politico e culturale è sicuramente il sale di quella democrazia che Almirante ha combattuto».