BREVE

MINACCIANO UN MINORENNE PER UN DEBITO DI DROGA, ARRESTATI

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

838


TERAMO. Un giovane italiano e l'amico albanese, entrambi residenti a Roseto, sono stati arrestati dai carabinieri delle stazioni di Roseti, Atri e Castelnuovo per spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione di armi ed estorsione. I militari hanno bloccato l'italiano nei pressi dell'abitazione di un minorenne dal quale esigeva un credito di 3.500 euro per la vendita di un chilo di stupefacente mai pagata: il giovane era stato più volte minacciato e in questa occasione uno degli arrestati è stato preso in flagranza mentre ritirava parte del denaro. Nella successiva perquisizione in casa dell'amico albanese, con cui l'italiano divideva l'organizzazione della distribuzione della droga sul territorio, i militari della compagnia di Giulianova, diretti dal luogotenente Marino Capponi, hanno rinvenuto 150 grammi di droga, numerosi proiettili di pistola e parti dell'arma, il tutto sottoposto a sequestro. Il giovane italiano è stato rinchiuso nel carcere di Castrogno, l'albanese ristretto ai domiciliari in attesa dell'udienza di convalida.