BREVE

STATI GENERALI DELLA CULTURA IN ABRUZZO PER UNA NUOVA LEGGE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1005


CULTURA. ABRUZZO. Il coordinamento C.Re.S.Co Abruzzo, (coordinamento Realtà della Scena Contemporanea che comprende 13 compagnie e oltre 70 operatori del settore), ha indetto per mercoledì 26 febbraio dalle 17,30 alle 20,00 a Pescara, presso lo spazio Matta, un incontro fra gli operatori abruzzesi dello spettacolo. Il coordinamento abruzzese nell’ultimo anno ha messo in campo una serie di azioni pubbliche e istituzionali per migliorare la normativa esistente, «iniqua e non rispondente alle mutate esigenze del territorio». A seguito di queste azioni Cresco ha constatato la mancanza di risposte adeguate da parte dell’Ente Regionale che addirittura esclude completamente gli organismi indipendenti dai finanziamenti per l’anno 2014. Oggetto dell’incontro del 26 Febbraio, al quale parteciperà anche Elena Lamberti Coordinatore Nazionale di C.Re.S.Co., è l’analisi della situazione attuale delle leggi regionali, un punto su quanto è stato fatto fino ad ora dal coordinamento e la discussione delle azioni future da attuare in rete con tutte le realtà dello spettacolo interne ed esterne a Cresco. L’incontro sarà anche l’occasione per presentare il documento “Suggerimenti di C.Re.S.Co. Abruzzo per una nuova legge regionale”, sottoscritto da molti operatori abruzzesi e presentato alla Regione il 24 dicembre 2013, senza essere stato approvato, come emendamento alla finanziaria.Alla vigilia del rinnovo del Consiglio Regionale si chiede a tutte le forze politiche in campo «di mettere nell’agenda del futuro governo una nuova legge sullo spettacolo che sia in grado di far ripartire un settore che vive ormai un disagio cronico e che è di fondamentale importanza per il benessere sociale dei cittadini abruzzesi».