BREVE

CAMPO DI GIOVE PER LA GIORNATA DELLE FERROVIE DIMENTICATE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

714

 

TRASPORTI. CAMPO DI GIOVE.  Non transitano più treni sulla linea Sulmona–Isernia, la seconda ferrovia più alta, la Transiberiana d’Italia. Nel 2013, con il servizio regolare già sospeso, sulle sue rotaie hanno sferragliato solo alcuni treni turistici. Poi il silenzio. Dalla sua inaugurazione tanti hanno scritto che il futuro della linea sarebbe stato turistico, il Touring fin dal 1910 nella guida Abruzzo edita in concorso con le Ferrovie delle Stato. Nella Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate il Touring Club Italiano richiama l’attenzione su questo gioiello d’ingegneria ferroviaria, perché sia rilanciato come via di sviluppo turistico ecosostenibile degli splendidi territori che attraversa e delle notevoli città d’arte e di sport invernali che unisce. Sabato 1 marzo a Campo di Giove, Il Touring ha invitato a dibattere il futuro della linea le Regioni Molise e Abruzzo, il Parco della Majella, Rete Ferroviaria Italiana, Sangritana e i tre nuovi soggetti responsabili del destino turistico dei territori che attraversa, le Compagnie di destinazione turistica. Prima del dibattito, sarà inaugurata la mostra fotografica “Transiberiana d’Italia, la bella abbandonata” e in chiusura, sarà proiettato il film muto “The General” con commento musicale dal vivo. Domenica 2 marzo, si andrà alla scoperta delle meraviglie della linea camminando per tre km sui binari dalla Stazione di Campo di Giove alla Fermata di Campo di Giove Maiella in compagnia di ferrovieri e naturalisti. Nel pomeriggio la banda, la visita guidata al centro antico di Campo di Giove e banchi di vendita di prodotti tipici.