IL CASO

CARCERI: RISOLTO PROBLEMA RIFIUTI A SULMONA

Rimosse le mantagne di materiale accumulatesi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

688

Carceri: Uil, risolto il problema dei rifiuti a Sulmona 
Rimosse le mantagne di materiale accumulatesi
Carceri, uil, sulmona, mauro nardella
SULMONA. La Uil penitenziari dopo ripetuti solleciti e denunce fatte a mezzo stampa ha visto finalmente risolvere il grave problema dei rifiuti non conferiti in discarica. 
Le montagne di materiale accumulatisi presso la Casa di Reclusione di Sulmona in mesi di scarico di competenze sono state finalmente spazzate via. Lo dice il segretario provinciale della Uil penitenziari Mauro Nardella. «Il risolutivo intervento di uomini e mezzi di pertinenza comunale - spiega - ha ridato credibilita' ad una condizione igienica che era stata smarrita e che ha messo a rischio la salute di operatori e detenuti costretti a dover fare i conti oltre che con forti ed insopportabili maleodori anche e soprattutto con una cornice indegna per un paese civile. Un particolare ringraziamento va alla neo direttrice della struttura penitenziaria Luisa Pesante e al consigliere comunale Luigi Santilli per l'attenzione da subito dimostrata alla problematica ed alla solerzia che ha accompagnato il loro operare in tal senso. L'intervento non finira' qui. Presso il carcere - annuncia infine Nardella - a breve verranno installati compattatori ecologici grazie ai quali la struttura penitenziaria di Sulmona diventerà, con tutti i risvolti positivi che ne potranno derivare, la piu' grande isola ecologica della Valle Peligna»
SULMONA. La Uil penitenziari dopo ripetuti solleciti e denunce fatte a mezzo stampa ha visto finalmente risolvere il grave problema dei rifiuti non conferiti in discarica. Le montagne di materiale accumulatisi presso la Casa di Reclusione di Sulmona in mesi di scarico di competenze sono state finalmente spazzate via. Lo dice il segretario provinciale della Uil penitenziari Mauro Nardella. «Il risolutivo intervento di uomini e mezzi di pertinenza comunale - spiega - ha ridato credibilita' ad una condizione igienica che era stata smarrita e che ha messo a rischio la salute di operatori e detenuti costretti a dover fare i conti oltre che con forti ed insopportabili maleodori anche e soprattutto con una cornice indegna per un paese civile. 

Un particolare ringraziamento va alla neo direttrice della struttura penitenziaria Luisa Pesante e al consigliere comunale Luigi Santilli per l'attenzione da subito dimostrata alla problematica ed alla solerzia che ha accompagnato il loro operare in tal senso. L'intervento non finira' qui. Presso il carcere - annuncia infine Nardella - a breve verranno installati compattatori ecologici grazie ai quali la struttura penitenziaria di Sulmona diventerà, con tutti i risvolti positivi che ne potranno derivare, la piu' grande isola ecologica della Valle Peligna»