BREVI

AVEZZANO. TERREMOTO, 99° ANNIVERSARIO CON QUAGLIARIELLO, LEGNINI E LETTA

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

813

AVEZZANO. Commemorazione solenne per il 99° anniversario del Terremoto del 13 gennaio 1915 che, dopo la deposizione della corona d'alloro al memorial del Salviano, sarà seguita dall'investitura ufficiale, in Municipio, dell'istituzione “Celebrazioni Centenario del Terremoto della Marsica”: la giornata del ricordo, infatti, vedrà esponenti istituzionali di primo piano al fianco del Sindaco, Giovanni Di Pangrazio, con in testa il Ministro per le Riforme Istituzionali, Gaetano Quagliariello, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Giovanni Legnini, e il marsicano Gianni Letta (Presidente del comitato d'onore). Il 99° anniversario della tragedia che rase al suolo Avezzano e la Marsica prende il via alle 10, ai piedi del monte Salviano, punto di incontro di autorità civili, militari, religiose e cittadini per la deposizione della corona d'alloro benedetta dal Vescovo dei Marsi, Monsignor Pietro Santoro, seguita dall'intervento del Sindaco di Avezzano e del Presidente delle Associazioni d'Arma di Avezzano, Floriano Maddalena.

Alle 11.30, nell'aula consiliare, è in scaletta la presentazione dell'istituzione “Celebrazioni Centenario del Terremoto della Marsica anno 2015”, del programma e dei componenti del Comitato d'onore, la maggior parte presente all'insediamento: le Senatrici, Paola Pelino, Stefania Pezzopane e Rosetta Enza Blundo; l'Onorevole, Filippo Piccone, il responsabile nazionale settore rischio sismico della Protezione Civile, Paolo Marsan, (in rappresentanza di Franco Gabrielli); il Presidente Emerito del Senato, Franco Marini; il vice presidente nazionale della Croce Rossa Italiana, Maria Teresa Letta; il Presidente del Consiglio regionale d'Abruzzo, Nazario Pagano; il Presidente della Provincia dell'Aquila, Antonio Del Corvo; il Presidente della Fondazione Carispaq, Marco Fanfani; il Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Roma, Francesco Liberati, il Direttore Generale dell'Opera Don Orione, Flavio Peloso, il giornalista, Marco Conti.