BREVI

L’AQUILA: AMICIZIA, SOLIDARIETA’ E FAMIGLIA GRAZIE AL CENTRO TRAPIANTI

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

856




L’AQUILA. Uomini e donne di Abruzzo, Lazio, Molise e Campania, salvate dai trapianti, che hanno incrociato i grandi professionisti della sanità dell’ospedale di L’Aquila e che si ritrovano per consolidare rapporti di solidarietà  e di vicinanza. E’ il filo conduttore, anche per quest’anno, di ‘Natale insieme’, incontro che si terrà all’Aquila, sabato prossimo 21 dicembre, all’hotel Canadian, alle 10.30. Un’occasione in cui pazienti trapiantati e donatori di varie zone d’Italia, insieme a molte famiglie , si ritrovano ogni anno all’Aquila e in cui si traccia un bilancio dell’attività del Centro Trapianti.  Iniziativa organizzata dal prof. Antonio Famulari, responsabile del Centro regionale Trapianti Abruzzo e Molise dell’ospedale San Salvatore di L’Aquila, in collaborazione con l’associazione onlus Astra.
Alle ore 10.30  mons. Giuseppe Molinari celebrerà la messa e successivamente il prof. Famulari, dopo aver portato i saluti e gli auguri di buon Natale, ai presenti parlerà dell’attività svolta al San Salvatore, facendo il punto. E’ prevista la presenza, tra gli altri, del  Manager Asl 1 Abruzzo Giancarlo Silveri, di alti dirigenti dell’Azienda sanitaria.’ E’ prevista  la partecipazione di circa 300 persone.
Nel maggio scorso, l’ospedale dell’Aquila ha tagliato il traguardo dei 400 trapianti di rene,  grazie all’ultradecennale attività dell’UOC di chirurgia di trapianti d’organo, diretta da Famulari. 400 trapianti, dal 2001 a oggi, alla media di quasi 35 l’anno.