BREVI

SALDO TARES RIPA TEATINA: «UN SALASSO»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1074

 

CRONACA. RIPA TEATINA. «Dopo l'acconto pagato quest'estate, i cittadini di Ripa Teatina attendevano per fine anno il saldo della tassa TARES, ma di certo non s'immaginavano che questo fosse un'ulteriore salasso», denuncia Andrea Patriarca, capogruppo della minoranza in Consiglio.

«Le cartelle esattoriali pervenute a dicembre evidenziano cifre elevatissime, soprattutto per chi possiede un'attività e non parliamo di quanto dovuto allo stato, ma di quanto dovuto alle casse comunali. Lascia ancor di più l'amaro in bocca se, come specificato, la maggiorazione dovuta è a copertura dei costi dei servizi indivisibili, quali sicurezza, illuminazione, manutenzione stradale, ecc., quando questi dovrebbero essere già coperti dalle entrate in vigore, che, come evidenziato dal sindaco Ignazio Rucci, Ripa Teatina ha chiuso in positivo il bilancio del 2012 con un conto consuntivo comunale approvato con un avanzo di amministrazione di oltre 279 mila euro di cui, libero da vincoli, 99.952,69  disponibili nelle casse comunali, inoltre il sindaco s'impegnava per il 2013 alla riduzione dei costi di gestione con particolare attenzione al servizio di smaltimento dei rifiuti, per ridurre al minimo l'impatto della Tares, che, visti i risultati, sono stati completamente disattesi. I cittadini sono infuriati perchè non comprendono tale pressione fiscale, in campagna elettorale, la lista civica Progetto Ripa garantiva una pressione fiscale equa, sicuramente evitando una aggravio fiscale così pesante, come invece ha fatto la lista civica Ripa Nostra che attualmente amministra Ripa Teatina».