IL FATTO

INCIDENTE DURANTE BATTUTA DI CACCIA, MUORE SINDACALISTA E ASSESSORE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7912

INCIDENTE DURANTE BATTUTA DI CACCIA, MUORE SINDACALISTA E ASSESSORE
LANCIANO. Un sindacalista della Faisal-Cisl e dipendente della Sangritana, Franco Pasquini, 55 anni, di Lanciano, è morto nel corso di una battuta di caccia nelle campagne lancianesi, colpito probabilmente per sbaglio da un altro cacciatore.

Da quanto si apprende si sa che un solo colpo di calibro 12 ha colpito all'addome Pasquini.
L’uomo è originario di Treglio ed era impegnato in una battuta di caccia al cinghiale con un gruppo di una quindicina di amici.
L'incidente è avvenuto nei boschi di Torre Sansone di Lanciano, poco distante dall'abitazione della vittima.
Proprio un altro cacciatore del gruppo, un 70enne originario di Gessopalena ma residente a Lanciano, F.D.P., è indagato per omicidio colposo.
La vittima, sposata, padre di tre figli maggiorenni, era dipendente della Sangritana, dove rivestiva anche il ruolo di segretario provinciale; era, inoltre, assessore all'Urbanistica al Comune di Treglio.
Sull'incidente indagano i carabinieri di Lanciano, coordinati dal pm Ruggero Dicuonzo. Nei loro accertamenti gli investigatori stanno valutando se il colpo possa essere partito nella convinzione che l'obiettivo fosse un cinghiale, ma anche l'ipotesi che l'arma possa avere avuto un problema tecnico.