BREVI

INCIDENTI PESCARA-SAMB, ROM ARRESTATO PER SCONTARE CONDANNA A 5 ANNI E MEZZO

Nel 2003 tifosi scatenarono guerriglia contro forze dell'ordine

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1223

PESCARA . Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Pescara, coordinati dal vice Questore Pierfrancesco Muriana, hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Cristoforo Spinelli, 29 anni. L’uomo è componente di una delle famiglie rom più conosciute in città: il giovane deve scontare la condanna definitiva a cinque anni e quattro mesi di carcere per saccheggio e devastazione in merito agli incidenti avvenuti in occasione della gara di calcio tra Pescara e Sambenedettese.

L'arresto è arrivato dopo il pronunciamento negativo della Cassazione sul ricorso presentato dai legali del rom. I fatti risalgono al 20 gennaio 2003. Prima e dopo la partita, disputata in notturna a valida per il campionato di serie C1, ci furono violenti scontri fra tifosi delle due squadre e forze dell'ordine, con la zona di Portanuova messa a soqquadro da centinaia di scalmanati. In quella occasione gli uomini della Digos della Questura di Pescara individuarono e denunciarono alcuni dei protagonisti, fra cui Spinelli che fu condannato in primo grado nel 2008, e in appello nel 2011. Il giovane è stato trasferito nel carcere di San Donato a Pescara.