BREVI

I LAVORATORI DELLA RSA SANTA MARIA AUSILIATRICE RIMANGONO SENZA STIPENDIO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

814



ABRUZZO. I lavoratori e le lavoratrici della residenza per anziani Santa Maria Ausiliatrice sono in profonda sofferenza a causa del ritardo con cui percepiscono gli stipendi. Si tratta di un fenomeno che va avanti da parecchi mesi e si aggrava ogni giorno che passa. L'ultimo stipendio percepito è quello relativo alla mensilità di agosto 2013. Da allora, nonostante gli impegni assunti dalla direzione della struttura dietro sollecitazione
dei lavoratori e del sindacato (tutti puntualmente disattesi) i dipendenti continuano ad onorare puntualmente le obbligazioni nei confronti del datore di lavoro (cooperativa A.C.D.I. e società CISE – alla ribalta delle cronache giornalistiche fino a qualche tempo fa per la vicenda dell'acquisizione milionaria di Villa Pini), ma non possono più fare fronte agli impegni e alle necessità quotidiane non ricevendo più gli stipendi che hanno già guadagnato.
Protesta la Cgil che minaccia di ricorrere «agli strumenti sindacali di lotta per far valere i propri diritti, e la direzione della RSA si assumerà tutta le responsabilità per i danni cagionati ai lavoratori e ai servizi».