BREVI

SENOLOGIA ORTONA, D’ALESSANDRO (PD) PROTESTA IN CONSIGLIO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

951


LA PROTESTA. L’AQUILA. Il capogruppo del Pd Camillo D’Alessandro oggi ha occupato banchi della Presidenza del Consiglio regionale per denunciare «la grave decisione di declassare senologia ad Ortona, centro di eccellenza in Italia. Una decisione questa contro le donne, contro la sanità che funziona , contro gli abruzzesi».
«Sono ridicole - protesta D'Alessandro - le scuse del manager e del centro destra che sostengono che non cambierà nulla. Bene allora se nulla cambierà a cosa è servito chiudere l'unità operativa complessa di senologia ad Ortona per istituire una finzione , un programma chirurgico senologico , che non esiste altrove. Proprio ad Ortona che avevano annunciato di farlo diventare l'Ospedale della donna proprio lì, declassano senologia e colpiscono il punto nascite».
«Quella protesta è una strumentale farsa comica», commenta l’assessore Mauro Febbo. «Se è vero che verrà cambiato il nome, da “struttura complessa” a “Programma di Chirurgia senologica”, questo non si tradurrà in alcuna svalutazione del ruolo e dell’importanza della struttura che può vantare un’alta valenza in termini di ricerca. In passato avevo garantito in prima persona che l’Ospedale Bernabeo non sarebbe stato chiuso e oggi la cosa più importante che voglio sottolineare riguarda le pazienti di Senologia per le quali nulla cambierà, ma al contrario, come ha sottolineato anche il manager Zavattaro, dovranno attendersi una costante e maggiore attenzione da parte della Asl».