BREVI

CARRUFO, DOPO IL SISMA RIAPRE LA CHIESA PARROCCHIALE

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1172

 

TERREMOTO. L’AQUILA. Dopo oltre quattro anni dalla terribile notte del 6 aprile 2009, torna a ospitare i fedeli la chiesa parrocchiale di Carrufo, piccola frazione di Villa Santa Lucia, posizionata fra Ofena e Castel del Monte, alle pendici del Gran Sasso. Domenica 27 ottobre monsignor Angelo Spina,  vescovo della Diocesi Valva-Sulmona, alle ore 11 celebrerà una Messa solenne, coadiuvato dal parroco Don Joseph Mazzola, con una cerimonia di riapertura simile a quella della Porta Santa. La celebrazione sarà accompagnata da canti liturgici eseguiti dal gruppo “Ensemble vocale e strumentale Associazione Movimus”, diretto dal Maestro Vittorio Tonus. Il restauro della chiesa, intitolata al protettore San Carlo Borromeo, è stato effettuato dalla impresa edile Maria Serena Pacione; ha riportato all’aspetto originario una struttura realizzata interamente in pietra, risalente al 1622. Carrufo negli anni passati ebbe una certa notorietà grazie alla visita del cantante canadese Michel Bublé, al centro di uno strepitoso successo, che arrivò alla ricerca delle sue radici, in quanto uno dei nonni raggiunse il Canada emigrando dal piccolo centro aquilano.