BREVI

NOMINE CDA PULCHRA: TAR RIGETTA RICORSO PROGETTO PER VASTO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

995



VASTO. Con la sentenza n. 472/0213 depositata due giorni fa il Tar Abruzzo, prima sezione di Pescara, ha giudicato inammissibile per difetto di giurisdizione e indicando il giudice ordinario come deputato a derimere la controversia rispetto al ricorso presentato dalla lista civica 'Progetto per Vasto' avverso le nomine effettuate dal Comune di Vasto, al Consiglio di amministrazione della 'Pulchra', la società a capitale misto pubblico-privato che in città si occupa del servizio di igiene urbana.
Il sindaco, Luciano Lapenna, aveva indicato come componenti il dirigente Alfonso Mercogliano e della funzionaria Simona Di Mascio, rispettivamente alla presidenza e alla vice presidenza del Cda. I consiglieri comunali Massimo Desiati e Andrea Bischia e il coordinatore cittadino di Progetto per Vasto con il ricorso denunciavano la «incompatibilità dei due componenti incaricati dal Comune, Alfonso Mercogliano e Simona Di Mascio» chiedendo pertanto di annullarne le nomine.
La Camera di Consiglio del Tar era composta dal presidente Michele Eliantonio, consiglieri Dino Nazzaro e Pietro de Berardinis.