BREVI

INCIDENTI LAVORO: ORAFO USTIONATO DA FIAMMA NEL TERAMANO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

989

 

 

 TERAMO.  Un orafo di 33 anni, P.C., è rimasto gravemente ustionato oggi verso mezzogiorno nel suo laboratorio artigianale a Castelnuovo. L'artigiano, seduto al banco di lavoro, stava utilizzando la fiamma ossidrica quando, per cause in corso di accertamento, è stato colpito in pieno da un ritorno di fiamma che lo ha avvolto al viso e al petto. L'intervento di soccorso, portato da altre persone presenti nelle vicinanze del laboratorio e poi del personale del 118, ha fortunatamente ridotto le conseguenze del fuoco sulla pelle: ciononostante, le ustioni al volto e al torace sono importanti. Per soccorrerlo più velocemente e affidarlo alle prime cure del pronto soccorso è stato utilizzato l'elicottero del 118. I medici hanno valutato la gravità delle ustioni ma hanno deciso di trattarlo in ospedale, senza il trasferimento in un centro specializzato per i grandi ustionati.

TRASFERITO A ROMA
Nel pomeriggio l’uomo è stato trasferito in elicottero al centro ustionati di Roma. Per cause in corso di accertamento, l'uomo sarebbe stato investito dal fuoco riportando ustioni di primo e secondo grado su viso, collo, torace e braccia. Era stato trasferito a Teramo, ma le condizioni critiche dell'artigiano hanno imposto il trasferimento al centro specializzato capitolino. 
TRASFERITO A ROMA

Nel pomeriggio l’uomo è stato trasferito in elicottero al centro ustionati di Roma. Per cause in corso di accertamento, l'uomo sarebbe stato investito dal fuoco riportando ustioni di primo e secondo grado su viso, collo, torace e braccia. Era stato trasferito a Teramo, ma le condizioni critiche dell'artigiano hanno imposto il trasferimento al centro specializzato capitolino.