BREVI

SEL SAN GIOVANNI TEATINO: «NO ALLA VENDITA DELLA FARMACIA COMUNALE»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1143


 
SAN GIOVANNI TEATINO. Tra pochi giorni scadrà il terzo bando per la vendita della farmacia comunale di San Giovanni Teatino, il terzo tentativo dell'amministrazione comunale di alienare un bene pubblico a favore dei privati.
«Una scelta marcatamente liberista», dice Sel, «la cui unica spiegazione, al netto dell'ormai inutilizzabile alibi dello sforamento del patto di stabilità, sembra essere la volontà di favorire gli attori privati a scapito del settore pubblico.  Una scelta a cui il gruppo Sel di San Giovanni Teatino si oppone con forza. La farmacia comunale è un bene pubblico che oltre a garantire sconti ai cittadini , assicura, o almeno dovrebbe farlo,  introiti alle casse comunali, e quindi alla collettività. Se a questo si aggiunge la riconosciuta funzione di regolamentazione della concorrenza svolta dalle farmacie comunali ci si chiede: qual'è l'interesse pubblico che spinge a tentare con tanta ostinazione la vendita della farmacia?  Cosa porta ad abdicare a favore dei privati? Quale beneficio ne trarrà la collettività?»
Il gruppo Sel di San Giovanni Teatino chiede quindi all'Amministrazione di «ritirare il bando per l'alienazione della farmacia comunale e di aprire un confronto con tutti i cittadini per permettere un miglioramento del servizio e conseguentemente degli introiti per le casse comunali».