BREVI

ASL 2 LANCIANO-VASTO-CHIETI, PRIMA AZIENDA SANITARIA IN ABRUZZO A DOTARSI DEL BILANCIO SOCIALE.

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3528

 

CHIETI. La ASL 2 Lanciano-Vasto-Chieti ha presentato presso l’Auditorium del Rettorato dell’Università “G. D’Annunzio”, il suo primo Bilancio Sociale relativo al triennio 2010-2012. Lo strumento costituisce un’assoluta novità in ambito sanitario in Abruzzo. Si tratta infatti del primo Bilancio Sociale realizzato da un’Azienda Sanitaria Locale abruzzese. Il documento è stato redatto secondo principi generali di rendicontazione sociale validi e trasferibili anche alle altre Aziende Sanitarie Locali che vogliano dotarsi di uno strumento di trasparenza e partecipazione, secondo un modello comune in grado di fornire una chiave di lettura organica e complessiva dell’impatto delle politiche sanitarie attuate sul territorio e migliorare il rapporto di fiducia tra Sistema Sanitario regionale e cittadini.

«È con grande piacere che presento il primo Bilancio Sociale della ASL 2 Abruzzo che ha visto la nostra Azienda, attraverso le grandi trasformazioni derivanti dall’accorpamento delle due precedenti aziende, ASL di Chieti e ASL di Lanciano-Vasto, giungere a una compiuta integrazione tra servizi e operatori – ha sottolineato Francesco Zavattaro, Direttore Generale della ASL 2 Lanciano-Vasto-Chieti – Nell’attuale situazione di crisi economica e sociale occorre uno sforzo straordinario affinché il Servizio Sanitario continui a essere considerato un bene prezioso e accessibile. Ciò presuppone la capacità di saper mediare tra interessi spesso contrapposti, il superamento dell’autoreferenzialità e la capacità di ascoltare e osservare la realtà. Le parole d’ordine sono state responsabilizzazione e partecipazione. È indispensabile riscrivere il patto sociale con gli utenti, le comunità e più in generale con gli stakeholder del Servizio Sanitario Regionale. Occorre ristabilire un rapporto di fiducia tra istituzioni e società».