BREVI

ABRUZZO. DOMENICA FESTA DELLA TOSATURA A PESCINA

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1225



PESCINA. Torna a Pescina la Festa della Tosatura organizzata dall'Associazione Pescina Commercio, Aspeco, dall'Assessore del Comune di Pescina con delega all'ecologia, Tiziano Iulianella, da diversi allevatori della zona e con la compartecipazione del Gal Gran Sasso Velino.
Domenica 9 giugno alle ore 10:00 presso la località Stazione di Pescina nell'azienda Zootecnica di Tiziano Iulianella  ci sarà una dimostrazione dell'antica arte della tosatura, una pratica antichissima che serve a liberare le pecore dal vello di lana cresciuto in inverno al fine di evitare all'animale la sofferenza opprimente della calura estiva.
Nella mattinata di domenica saranno tosate 500 pecore da tre esperti Maori, d'origine neozelandese, che, utilizzando una tecnica particolare e delle attrezzature molto moderne, riusciranno a tosare un numero impressionante di esemplari in poche ore.
Le pecore merinizzate italiane, che saranno tosate domenica, risultano più pesanti delle altre tipologie di ovini e con un vello molto più consistente e folto. Con ovini più leggeri, come le pecore sarde ad esempio, i tre tosatori Maori riescono a rasare oltre 400 animali al giorno ciascuno.
Ogni pecora tosata costa € 1,60 all'allevatore e frutta circa tre chilogrammi di lana, che viene venduta a 0,70 centesimi al chilogrammo sporca.
Il costo approssimato che sostiene un'azienda per tosare 500 esemplari è di circa € 1.500, calcolando gli operai a sostegno dei tosatori per raccogliere, insaccare e trasportare la lana.