BREVI

OMICIDIO RIGANTE: UDIENZA RINVIATA PER INCOMPATIBILITA' GUP

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

962


PESCARA.  E' stata rinviata per incompatibilità del giudice - perché nelle fasi preliminari aveva autorizzato un'intercettazione telefonica - l'udienza fissata per oggi davanti al Gup Mariacarla Sacco nell'ambito del processo con rito abbreviato per il delitto di Domenico Rigante. Sacco sarà sostituita dal gup Gianluca Sarandrea; l'udienza, a porte chiuse come oggi, si terrà il 9 maggio prossimo. Imputati, con l'accusa di omicidio volontario premeditato e porto abusivo d'arma, sono Massimo Ciarelli e altri quattro rom. Per loro il pm Salvatore Campochiaro aveva chiesto il giudizio immediato, mentre i difensori - tra i quali c'é anche l'avvocato Carlo Taormina, oggi in aula - avevano richiesto il rito abbreviato. In Tribunale erano presenti oggi Massimo Ciarelli, i genitori e i fratelli di Rigante. Durante l'udienza i fratelli della vittima hanno rivolto parole all'indirizzo di Ciarelli il quale si è girato verso di loro con una smorfia. Contro l'avvocato Taormina alcune persone hanno inveito all'uscita dall'aula.