SANGUE SULLE STRADE

Incidenti stradali, frontale a Controguerra. Due giovani feriti. Uno è grave

La Fiat Punto si è scontrata con un taxi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3220

Incidenti stradali, frontale a Controguerra. Due giovani feriti. Uno è grave

CONTROGUERRA. A.M., 18 anni, e' rimasto gravemente ferito stamane all'alba in un incidente stradale verificatosi a Controguerra. 

Incidenti stradali, frontale a Controguerra. Due giovani feriti. Uno è grave
La Fiat Punto si è scontrata con un taxi
CONTROGUERRA. A.M., 18 anni, e' rimasto gravemente ferito stamane all'alba in un incidente stradale verificatosi a Controguerra. 
Il ragazzo si trovava in auto (lato passeggero) insieme ad un amico e all'altezza del cimitero comunale, lungo la strada provinciale 2, in via San Fedele all’altezza del civico 20, è rimasto coinvolto in un frontale. 
La vettura, una Fiat punto guidata da un amico I.C., di 19 anni, per cause ancora in fase di accertamento, ha urtato frontalmente e violentemente contro un taxi, condotto da V.P., 51 anni  residente ad Alba Adriatica,  che stava procedendo nel senso opposto di marcia. 
Sul posto sono arrivati la Croce Verde e il 118: A.M., originario di Controguerra è rimasto gravemente ferito ed è stato trasportato con l’autoambulanza del 118 presso l’ospedale civile di Sant'Omero dove i sanitari lo hanno giudicato in “prognosi riservata“ e successivamente trasferito presso l’ospedale civile di Teramo, reparto rianimazione. L’amico che si trovava al volante ha riportato una prognosi di trenta giorni ed è stato ricoverato nel reparto ortopedia del nosocomio di Sant'Omero.
La procura della repubblica presso il tribunale di Teramo è stata  informata dal nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Alba Adriatica, diretta dal comandante Cesario Biscozzo, che ha eseguito i rilievi del caso. 
Nella giornata di ieri, invece, un uomo di 40 anni di Vasto, è rimasto vittima di un incidente motociclistico sulla Trignina nei pressi di Casteguidone. Secondo quanto ricostruito dai soccorritori l’uomo avrebbe perso improvvisamente il controllo della moto sulla quale si trovava, andando a sbattere contro il guard rail. E’ stato trasportato poco dopo in elicottero all’ospedale di Pescara dove al momento si trova in coma farmacologico.
Il ragazzo si trovava in auto (lato passeggero) insieme ad un amico e all'altezza del cimitero comunale, lungo la strada provinciale 2, in via San Fedele all’altezza del civico 20, è rimasto coinvolto in un frontale. La vettura, una Fiat punto guidata da un amico I.C., di 19 anni, per cause ancora in fase di accertamento, ha urtato frontalmente e violentemente contro un taxi, condotto da V.P., 51 anni  residente ad Alba Adriatica,  che stava procedendo nel senso opposto di marcia. Sul posto sono arrivati la Croce Verde e il 118: A.M., originario di Controguerra è rimasto gravemente ferito ed è stato trasportato con l’autoambulanza del 118 presso l’ospedale civile di Sant'Omero dove i sanitari lo hanno giudicato in “prognosi riservata“ e successivamente trasferito presso l’ospedale civile di Teramo, reparto rianimazione. 

L’amico che si trovava al volante ha riportato una prognosi di trenta giorni ed è stato ricoverato nel reparto ortopedia del nosocomio di Sant'Omero.La procura della repubblica presso il tribunale di Teramo è stata  informata dal nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Alba Adriatica, diretta dal comandante Cesario Biscozzo, che ha eseguito i rilievi del caso.

Nella giornata di ieri, invece, un uomo di 40 anni di Vasto, è rimasto vittima di un incidente motociclistico sulla Trignina nei pressi di Casteguidone. Secondo quanto ricostruito dai soccorritori l’uomo avrebbe perso improvvisamente il controllo della moto sulla quale si trovava, andando a sbattere contro il guard rail. E’ stato trasportato poco dopo in elicottero all’ospedale di Pescara dove al momento si trova in coma farmacologico.