BREVI

LATITANTE NEL GIARDINO DI CASA: ARRESTATO DOPO COLLUTTAZIONE CON I POLIZIOTTI

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1246



PESCARA. Nella serata di ieri, intorno alle ore 19.00 la Squadra Volante della polizia ha arrestato Vincenzo Spinell, nato a Pescara nel 1975 perché colpito da un provvedimento di esecuzione penale emesso dalla Procura della Repubblica presso il  Tribunale di Pescara lo scorso 26 febbraio. Nell’occasione, personale delle volanti, a seguito di un mirato controllo presso la dimora dello Spinelli, individuava il pregiudicato nel giardino retrostante la propria abitazione, dove si era nascosto approfittando anche della mancanza di luce dovuta all’ora tarda ed alla poca illuminazione dell’area.
Dopo una breve resistenza, Spinelli, che  deve scontare la pena di 6 anni, 1 mese e 2 giorni di reclusione, quale cumulo pene per i reati di evasione, violenza a pubblico ufficiale, rapina e furto in abitazione, in relazione ai quali è già stato condannato con sentenza definitiva, si consegnava agli operatori delle volanti, che venivano però accerchiati dai parenti dell’evaso.
Ne è nata una colluttazione e momenti di agitazione con urla e spintoni tanto che i poliziotti hanno riportato anche lieve ferite.
Alla fine gli agenti sono riusciti a far salire sull’auto l’arrestato ed a condurlo in Questura.
Quattro parenti dell’arrestato che sono stati identificati e denunciati in stato di libertà per violenza, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, mentre Spinelli Camillo, nato il 17.01.1975 a Pescara, fratello di Vincenzo, indagato con gli altri per i medesimi reati, è stato arrestato per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale cui è sottoposto.