BREVI

CITRA VINI COMPIE 40 ANNI: SUO IL MONTEPULCIANO PIU’ VERSATO NEL MONDO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1602


VINI. ORTONA. 9 cantine associate, 3000 soci vignaioli, 6000 ettari di vigneti che coprono quasi tutta la provincia di Chieti, pari a un terzo dei vitigni abruzzesi: questi i numeri di Citra Vini, consorzio fondato nel 1973, che oggi festeggia i primi 40 anni di attività. Nella sede di Ortona, a Chieti, si trova la cantina di trasformazione di Citra, che con una capacità di 8 mila ettolitri è la bottaia più grande d’Abruzzo e tra le prime del centro-sud Italia. Qui, da un milione di ettolitri di vino conferito dalle associate, Citra seleziona la qualità migliore e produce 18 milioni di bottiglie l’anno. L’area di coltivazione si estende per 80 km lungo la costa e per 40 km dall’Adriatico verso l’interno e presenta terroir e microclimi diversi, ideali per i vitigni autoctoni come il Montepulciano d’Abruzzo e il Trebbiano d’Abruzzo. Citra è la prima azienda d’Abruzzo all’export ed è presente in 45 Paesi in 4 continenti, in cui realizza il 65% del fatturato. Negli USA è all’ottavo posto tra i brand di vino italiano a volume, in Canada è la prima azienda italiana a essere stata insignita del riconoscimento “Collaborative Planning Supplier”, seguono Germania, Belgio, Giappone, Cina e Messico.