BREVI

NASCE IL MUSEO A SAN FRANCESCO CARACCIOLO

La Comunità Montana concede l'immobile in comodato d'uso

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

948






VILLA SANTA MARIA. San Francesco Caracciolo, protettore dei Cuochi d'Italia, avrà presto un Museo interamente dedicato nella sua città di origine, Villa Santa Maria.
In realtà è già possibile visitare una piccola esposizione curata dai Padri Caracciolini, nei locali dell'ex asilo nido di Villa Santa Maria. La mole di oggetti è però cresciuta a tal punto che oramai gli spazi sono diventati inadeguati per ampiezza e soprattutto poco accoglienti per i visitatori e così, Padre Giuseppe Lucarelli, responsabile della Parrocchia San Nicola Di Bari, ha chiesto l’utilizzo del Palazzo Mosca per utilizzarlo con l’allestimento museale.
L’immobile è stato acquistato e rimesso a nuovo dalla Comunità Montana Sangro Vastese, che lo ha destinato per finalità museali.
La Richiesta fatta da Padre Lucantoni è piaciuta così tanto che la Comunità ha deciso di accoglierla, e nei giorni scorsi è stato deliberato un accordo per i comodato d'uso di Palazzo Mosca alla Parrocchia di S. Nicola Di Bari di Villa Santa Maria, che potrà utilizzare gli spazi interni per tre anni, rinnovabili, a partire dal primo giugno 2013.
Il Palazzo ospiterà fin da subito il Museo dedicato a San Francesco Caracciolo, Santo protettore della città e patrono dei Cuochi d'Italia.