BREVI

ABRUZZO/ATTENZIONE ALLE TELEFONATE CON RICHIESTA DI INFORMAZIONI E DATI PERSONALI

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

894



L’AVVISO. ABRUZZO. Continuano ad arrivare alla Camera di Commercio dell’Aquila numerose segnalazioni da parte di imprese della provincia che ricevono telefonate con richieste di informazioni su dati dell’impresa: dalle coordinate bancarie a informazioni riservate su dati di bilancio, di fornitori o clienti, ma anche con l’offerta di non meglio precisati servizi o per rimborsi di diritti annuali, anche da parte di soggetti che si qualificano come impiegati della Camera di Commercio. Altre segnalazioni riguardano poi bollettini di conto corrente postale prestampato che le imprese ricevono tramite posta ordinaria. Si tratta di richieste di pagamento con diciture ingannevoli, per proposte di servizi di consulenza oppure per iscrizioni in presunti elenchi o annuari economici, avanzate da organizzazioni private con denominazioni molto simili a quella della CCIAA, che facilmente possono trarre in inganno i destinatari. L'Autorità garante della concorrenza e del mercato ha considerato queste iniziative come pubblicità ingannevole, in quanto chi le organizza non è in alcun modo collegato alle Camere di Commercio. La Camera di Commercio di L’Aquila comunica si essere assolutamente estranea a questo tipo di comunicazioni e invita le imprese a prestare la massima attenzione.
Se la telefonata o il bollettino sembrano sospetti, le imprese possono contattare direttamente la Camera di Commercio per verificarne l’attendibilità, anche con lo scopo di segnalazione. Gli uffici ricordano inoltre che il rimborso del diritto annuale, così come dei diritti di segreteria, è effettuato esclusivamente su presentazione di istanza di rimborso da parte del soggetto interessato. Per il pagamento ordinario, la Camera non emette alcun bollettino postale prestampato, ma il pagamento va effettuato unicamente tramite modello F24.