BREVI

REGIONE ABRUZZO: CONTRIBUTI ALLE IMPRESE CINEMATOGRAFICHE PER ABBANDONARE LA PELLICOLA

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

967



ABRUZZO. La Regione Abruzzo ha previsto un sostegno alle piccole imprese di esercizio cinematografico per favorire la loro presenza e la loro competitività sul mercato. In particolare le agevolazioni potranno essere utilizzate per l’acquisto di apparecchi per la proiezione e la riproduzione digitale.
L’immagine digitale sta soppiantando quella analogica, per cui il proiettore meccanico a 35 mm è destinato in tempi rapidi a scomparire dalle nostre sale. In Abruzzo alla data del 30/11/2012 su un totale 99 sale in attività solo 43 risultano dotate di impianti digitali. I costi di noleggio delle pellicole, l’apertura di multiplex (complessi da 8 schermi in su) e delle Multisala (complessi da 4 fino a 7 schermi) stanno mettendo in ginocchio le piccole sale cinematografiche che nei paesi hanno rappresentato un luogo insostituibile di aggregazione e di cultura. E’ in costante crescita il numero delle sale che stanno chiudendo nella nostra regione.
«Con questo provvedimento, di cui sono stato il primo firmatario», spiega Antoni oMenna (Udc), «è previsto un contributo del 25 per cento per l’acquisto della strumentazione necessaria considerando che dal 1 gennaio 2014 verrà a cessare la fornitura di film in pellicola con l’utilizzo di apparecchiature digitale. In sede di prima applicazione sono previsti 100mila euro nell’apposito capitolo per il sostegno alle piccole imprese di esercizio cinematografico».