BREVI

TORTORETO. SCONGIURATA LA CHIUSURA DEL PUNTO VENDITA BILLA CHE PASSA ALLA CONAD

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

946


TORTORETO. Iniziata a marzo si chiude positivamente la trattativa per congiurare la chiusura, e il conseguente licenziamento di 14 lavoratori, del supermercato Billa di Tortoreto. Il punto vendita al dettaglio è passato dall’austriaca Rewe Billa Ag al gruppo Conad Adriatico Coop.
Il verbale di accordo è stato sottoscritto ieri pomeriggio al tavolo delle relazioni industriali presieduto dall’assessore alle attività produttive Ezio Vannucci, il quale, nel corso della riunione ha tenuto a sottolineare il positivo ruolo svolto in questa vertenza sia dagli uffici «alle quali le parti hanno riconosciuto un ruolo determinante» sia «dai miei colleghi di giunta, l’assessore al Lavoro Eva Guardiani e l’assessore Francesco Marconi».
L’anno si è aperto con la comunicazione da parte del gruppo austriaco dell’intenzione di dismettere il punto vendita di Tortoreto entro luglio nell’ambito di un progetto di riorganizzazione aziendale: da allora un lungo tavolo di trattativa seguito per i lavoratori da Franco Di Ventura della Cgil al quale ha preso parte anche il sindaco di Tortoreto, Mario Monti.
Il 27 novembre scorso la svolta con l’offerta del Conad Adriatico Coop di rilevare il punto vendita. Ieri sera, in Provincia, la firma dell’accordo sugli aspetti contrattuali dei 14 lavoratori coinvolti.
A sottoscrivere l’accordo, messo a punto per la Provincia da Pierluigi Babbicola , Fulvio Torresani e Marianna Lapenna per la Billa; Ernesto Bianco per la Conad e Franco Di Ventura per la Cgil.