BREVI

PENNE IL PDL PRESENTA UN ESPOSTO SU IMPIANTI SPORTIVI

Denuncia alla Corte dei Conti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

796

PENNE. «Depositeremo una denuncia alla Procura della Corte dei Conti per accertare eventuali responsabilità nella gestione amministrativa degli impianti sportivi di Penne».  Lo annunciano i coordinatori cittadini del Pdl di Penne, Antonio Baldacchini e Camillo Savini, in merito al vicenda degli impianti sportivi di Penne, chiusi da mesi.
«Ai giudici contabili abbiamo chiesto una verifica amministrativa su alcuni passaggi chiave del contratto di gestione tra le parti; in particolare - si chiedono i coordinatori - vogliamo conoscere i motivi per cui il Comune di Penne non abbia mai preteso dalla Cpl la gestione diretta degli impianti sportivi anzichè utilizzare forme anomale come la sub-concessione ad associazioni locali e cooperative, evidentemente con l'obiettivo di aggirare il contratto posto in essere dalle parti che vieta il subappalto».
Nell'esposto che è stato inviato alla Corte dei Conti, il Pdl passa a setaccio anche i bilanci della gestione amministrativa dell'impianti.
«In base a quale criterio contabile il corrispettivo del contratto è' stato fissato a un euro e soprattutto quali iniziative sono state assunte dagli amministratori in tema di controllo e vigilanza sull'esecuzione del contratto di appalto. Poi - aggiungono Baldacchini e Savini - perchè il soggetto fiscale è stato il sub concessionario, cioè il cassiere che emetteva ricevute e scontrini, e non invece l'appaltatore Cpl. Anomalie che certamente hanno sollevato dubbi e incertezze nella gestione amministrativa, che oggi ha registrato, ancora una volta, il fallimento politico del modello amministrativo che il centrosinistra pennese ha attuato negli ultimi 20 anni nella città vestina».