BREVI

NASCE L’UNIONE INTERREGIONALE DEGLI ORDINI FORENSI DEL CENTRO-ADRIATICO

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

853

ABRUZZO. Il 13 novembre scorso, nel corso della riunione tenutasi presso il Tribunale di Pescara, è stata costituita la "Unione Interregionale degli Ordini Forensi del Centro-Adriatico", organismo di coordinamento tra gli Ordini degli Avvocati appartenenti ai distretti di Abruzzo, Marche, Molise ed Umbria, che rappresentano complessivamente 15.198 iscritti.
La finalità del nuovo soggetto è quella di «favorire la consultazione ed il raccordo fra i Consigli degli Ordini Forensi su temi e problemi di interesse inerenti la Giustizia e l'esercizio della professione di avvocato, al fine di assumere intese e deliberazioni che consentano unità di comportamento e di indirizzi nel rispetto dell'autonomia e delle competenze istituzionali dei singoli Ordini».
L'Unione potrà nominare commissioni di studio, organizzare corsi di preparazione e aggiornamento, assumere iniziative di utilità e di interesse per gli iscritti, partecipare ad attività culturali e scientifiche. E', inoltre, aperta ai rapporti con gli Ordini di altri distretti e con altre Unioni, con le quali si potranno promuovere iniziative comuni di interesse professionale.
I lavori dell'assemblea, alla presenza dei rappresentanti di tutti gli Ordini interessati, sono stati aperti dall'Avv. Donato Di Campli, Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Pescara e sono proseguiti con la relazione dell'Avv. Francesco Marozzi, Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Ascoli Piceno.
Si è, quindi, passati alla nomina per acclamazione del presidente e del vice-presidente dell'organismo, rispettivamente nelle persone dello stesso Avv. Francesco Marozzi e dell'Avv. Carlo Orlando, Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Perugia.
Hanno portato il loro saluto anche il Presidente della Provincia di Pescara, Dott. Guerino Testa ed il Vice Sindaco del Comune di Pescara, Avv. Berardino  Fiorilli.
Entrambi hanno espresso vivo apprezzamento, auspicando che analoghe iniziative siano assunte anche da parte di altre categorie professionali.