POLTICA

Maria Rita Febbo nuovo vice sindaco di Chieti

Di Primio: «ho scelto slegandomi dai partiti»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4422

Di Primio e Febbo

Di Primio e Febbo

CHIETI. Il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, ha presentato questa mattina il nuovo componente della Giunta Comunale.

Si tratta di Maria Rita Febbo, alla quale è stato affidato oltre all’incarico di vice sindaco anche quello di assessore all’organizzazione e gestione amministrativa e contabile del Personale; Servizi Ispettivi Disciplinari; Contenzioso interno; Rapporti con OO.SS; Coordinamento dei rapporti tra la struttura amministrativa dell’Ente e gli organi deliberanti; Rapporti con la Presidenza del Consiglio e con il Consiglio Comunale; Politiche comunitarie e i rapporti con U.E.
Una scelta, ha ribadito il primo cittadino  «slegata dal sistema dei partiti che regge la mia maggioranza ed al quale va il mio ringraziamento per aver condiviso con me questa scelta, rinunciando anche a legittime aspettative».
«Una presentazione che certamente ho desiderato fare il prima possibile – ha esordito il sindaco nel corso della conferenza – soprattutto per il bene della città e dell’intera amministrazione.
Archiviato, infatti, il capitolo Di Paolo (con una uscita di scena per niente tranquilla) «ho agito secondo ciò che desideravo compiere fin dall’inizio del mio mandato», ha spiegato il sindaco, «ovvero scegliere come mio vicesindaco una persona di fiducia, competente, capace di sostituirmi in caso di mia assenza ma soprattutto in grado di affrontare i problemi dell’amministrazione della città con senso di responsabilità e con la determinazione di ricercare le soluzioni agli stessi».
«Chi è chiamato a svolgere funzioni pubbliche», ha detto ancora il primo cittadino, «e funzioni di rappresentanza deve avere sempre bene in mente che la eticità e la moralità della condotta devono essere al primo posto: prendere in giro la gente è pura disonestà intellettuale».
Per scegliere il suo vice Di primio ha spiegato di essersi orientato su alcuni elementi: «volevo fosse una donna, per aumentarne la presenza in amministrazione, volevo fosse della parte bassa della città, per far capire ancora di più ed a tutti che se è vero che il nostro contesto urbano si compone fondamentalmente della parte alta e della parta bassa, la città è una sola ed è in questa unicità della comunità teatina che dobbiamo ritrovare la forza per affrontare le difficoltà del particolare momento storico che viviamo e costruire un futuro migliore, altro elemento, inoltre, come già annunciato, è che volevo che il nuovo vicesindaco fosse slegato dal sistema dei partiti che regge la mia maggioranza ed al quale va il mio ringraziamento per aver condiviso con me questa scelta, rinunciando anche a legittime aspettative».
«Assicuro fin da ora che mi impegnerò al massimo», ha detto Febbo,  «mettendo a disposizione di tutta la città le mie competenze. La mia attenzione, in particolare, non potrà che rivolgersi al territorio, ai lavoratori in difficoltà e ai tantissimi giovani che non hanno la possibilità di immettersi nel mondo del lavoro».

PRIME REAZIONI
Il segretario e il presidente cittadini dell'Udc, Andrea Buracchio e Giuseppe Marcuccitti, sono soddisfatti per l'indicazione del nuovo vicesindaco: «è una persona seria, capace e preparata che sicuramente darà peso e qualità all'azione amministrativa.  Febbo è davvero un “tecnico” di valore, che ha dato ottima prova delle sue capacità organizzative e della sua preparazione amministrativa sia come segretario comunale, sia come dirigente provinciale sia come direttore amministrativo dell'Arta: una donna concreta e discreta, che ha fatto del suo lavoro il biglietto da visita di una carriera eccellente».

CHI E’ FEBBO
Laureata in Scienze presso l’Università degli Studi di Napoli con una votazione di 110/110 con lode, già dal 1975 ha svolto servizio, in vari Enti Comunali, con la qualifica di Segretario Comunale. Dal 1995 è iscritta al Registro dei Revisori dei Conti degli Enti Locali. Nel 1998 è diventata Segretario Generale. Nel 2000 ha assunto la Dirigenza del Settore Lavoro presso l’Ente Provincia di Chieti, incarico che ha svolto fino al 2006. Dal 2006 al 2009 ha svolto le funzioni di Direttore Amministrativo dell’ARTA (Agenzia Regionale per la Tutela dell’Ambiente). Dal 2009 è Dirigente della Provincia di Chieti nei servizi: Lavoro, Formazione professionale, Informatica, Istruzione, Cultura e Politiche Sociali. Nel corso della sua carriera, inoltre, ha svolto anche gli altri seguenti incarichi: Presidente e Componente di vari Nuclei di Valutazione del Personale di Enti Locali; Componente, in qualità di esperto, in commissioni di concorso  per Dirigenti di Enti Locali; Docente per la Formazione del Personale dei Centri per l’Impiego