IN AULA

RICOSTRUZIONE: TRUFFA TORRE DE PASSERI, RINVIATA UDIENZA

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1288

CRONACA. PESCARA. E' stata rinviata al 17 gennaio, per mancata notifica ad un difensore, la prima udienza preliminare riguardante l'inchiesta della procura di Pescara su una presunta truffa nella ricostruzione post sisma del 6 aprile 2009 a Torre de' Passeri. Tra i 13 imputati le sette persone finite il 14 marzo 2011 agli arresti domiciliari: Paolo Arditi, 62 anni di Manoppello (Pescara), responsabile dell'ufficio tecnico del Comune di Torre de' Passeri (Pescara); Giuseppe Arditi, 35 anni, di Popoli (Pescara); i due imprenditori, Lucio Marsili, 42 anni di Petranico (Pescara), e Romolo Pasquale De Angelis, 46 anni, di Torre de' Passeri (Pescara); il geometra Michele Pace, 51 anni, di Pianella (Pescara); e gli imprenditori Urim Muca, 40 anni, albanese, e Fernando Del Rossi, 55 anni, di Pescosansonesco (Pescara). Gli imputati sono accusati, a vario titolo, di falso ideologico e truffa. Secondo il pm Gennaro Varone sarebbero state gonfiate fatture per lavori di ricostruzione nelle case private o per lavori inesistenti. I danni allo Stato ammontano a circa 450 mila euro. Intanto oggi i difensori hanno chiesto ed ottenuto dal gup pescarese di riunire a questo procedimento altri filoni paralleli relativi a episodi analoghi e a alcuni imputati.