BREVI

Colpi di fucile dopo lite in famiglia, arrestato

Indagini ancora in corso

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1191

PESCARA. I carabinieri di Manoppello hanno arrestato Marco Donatello Carulli, 34 anni, nativo di Chieti, ma residente a Serramonacesca.
L’uomo è accusato di porto illegale d'arma da sparo. Carulli al culmine di una lite avvenuta in casa dei genitori, alla quale ha assistito anche un cognato, avrebbe esploso nella tarda mattinata di ieri dei colpi di fucile. La litigata è degenerata e dalle parole si è passati ai fatti. L’uomo ha imbracciato l’arma senza fortunatamente colpire nessuno. Poi è fuggito via e si è diretto verso la sua abitazione. E’ lì che i militari, già allertati, lo hanno trovato e arrestato. I carabinieri hanno recuperato anche il fucile detenuto illegalmente da Carulli.
In queste ore i militari, coordinati dal capitano Pasquale Del Giudice, stanno ricostruendo l'accaduto. I vicini di casa avrebbero però udito diversi spari.