BREVI

Inchiesta Ato, rinviata a novembre udienza preliminare

La causa: il legittimo impedimento di un difensore

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1152

PESCARA. E' stata rinviata al 27 novembre la prima udienza preliminare relativa all'inchiesta sul cosiddetto "partito dell'acqua" che si sarebbe creato in Abruzzo nell'ambito dell'Ato numero 4 pescarese, che conta tra i 14 imputati l'ex presidente dell'Ato Giorgio D'Ambrosio, Pasquale Cordoma, ex sindaco di Montesilvano (Pescara), Roberto Angelucci, ex sindaco di Francavilla (Chieti).

 L'udienza davanti al gup del tribunale di Pescara Gianluca Sarandrea e' saltata oggi per il legittimo impedimento di un difensore. Gli imputati devono rispondere, a vario titolo, di peculato, corruzione, abuso d'ufficio, falsita' materiale commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici, falsita' ideologica, distruzione di documenti, truffa ai danni dello Stato e in violazione dell'articolo 97 della Costituzione. I fatti si riferiscono al periodo tra il 2003 e il mese di dicembre 2007.